Associazione Culturale Ballincontrà

Filò

Co scumissiava sonare l’Ave Maria,
bisognava molare tutto e ‘ndar via,
anca se restava calcossa da fare,
ghe gera el vespro da ‘ndar scoltare.

Se finìa tuti in ciesa a dir le orasion,
e ciaparse in fondo la benedision.
A casa, con quel che in tola te trovavi,
ghe volea poco: t’un fià te senavi.

Dopo se metéa la monega en te leto,
ghe stava anca un rutin, cussí par dispeto,
e xò in stàla tra vache e bó,
a trovarse co i altri a far filó.